giovedì 5 luglio 2012

Strane voglie a Bergamo

Dopo "Patrizia a Roma" adesso è la volta di "Laura a Bergamo"!
Sono arrivata ieri pomeriggio dopo 6 ore di viaggio in compagnia dei miei pupi, la cuginetta Valentina e il nonno Angelo.

Non so voi, ma io i viaggi (anche quelli molto più corti) me li ricordo interminabili e terribilmente noiosi; inoltre io ero una di quelle che ogni volta che saliva in auto....vomitava puntualmente!!!ahahahahahhaha
Invece ieri il tempo è passato velocemente, siamo arrivati tutti sereni e per niente stanchi. 
Merito della mia guida impeccabile? O del DVX che ininterrottamente ha intrattenuto i pischelli? O forse di tutte le schifezze da mangiare con cui ho riempito la bocca di chiunque provava a dire qualcosa (nel terrore che potessero iniziare a frignare)?
Forse un pò tutte le cose insieme, il grande supporto di Vali e papà e la fortuna di avere dei bimbi davvero bravi bravi in macchina!
Ed eccoci qua di nuovo appassionatamente insieme ed eccomi qua di nuovo a raccontarvi le nuove avventure, questa volta from Bergamo.
Stasera dopo cena, complice l'aria frizzante e fresca dopo una giornata di temporali, mi è venuta la strana voglia di farmi un cicchettino. Avevoproprio voglia di qualcosa di cremoso e visto che Patrizia è rinomata per il suo VOV (rigorosamente fatto con il bimby ed eccovi la ricetta), mi sono fatta tirare fuori la bottiglia e (insieme a mio cognato), ce la siamo scolata. Ahahahahhaha CHE STORDITIIIIII!!!   
...PERO' CHE BUONO!
E domani SORPRESONA ;)))








Baci baci baci dalla Luna

10 commenti:

  1. Ma sai che non l'ho mai fatto? mi piace un sacco ma è troppo calorico e so che se lo faccio poi lo bevo, e siccome piace solo a me...non potrei nemmeno incolpare mio marito di esserselo scolato lui!!!!hhahhahahahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahhahahahah è davvero buono e facilissimo da fare e poi si conserva per tantissimo tempo!!! e dai che un bicchierino ogni tanto non ingrassa....

      Elimina
  2. Il vov mi ricorda quando ero piccola, lo provavo sempre. Mi hai fatto venire la voglia di berne un pò.Buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. una buona occasione per rifarlo ;)
      Buona giornata a te cara

      Elimina
  3. Ciao, grazie per esserti iscritta da me! Il vov fatto in caso è davvero buonissimo, niente a che vedere con quello che si compra in giro. Mi hai fatto venire in mente quando, molti anni fa, ce lo regalava un amico di famiglia. La bottiglia durava ben poco...Dico sempre che prima o poi voglio provare a farlo anch'io seguendo la sua ricetta, sarà l'anno buono? Non adesso però, con questo caldo è molto meglio una granita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Figurati cara, il tuo blog è davvero bello e interessante.
      Grazie a te di essere tra i miei lettori.
      EHHH già con questo caldo è sicuramente meglio un gelato o una granita, ma in questo momento sono tra i monti e ieri sera la temperatura era autunnale e un bel vov ci stava proprio bene!
      Un bacio grande

      Elimina
  4. VoV mi ricordo di questa bottiglie che le zie di marito usavano mettere nel famo zabaione che a trieste è chiamato "ovo sbattù" ovvero il rosso d'uovo con tanto zucchero rigorosamente sbattuto con il cucchiai fino a diventare soffice e cremoso..per i bimbi così che diceva "te tira su" ovvero di da forza ai cresciuti con il rum oppure VoV perchè da solo "no tirava sù" ahahahahah ciaoooo
    PS.fareui ul VoV ma non ho il bimby....
    ciaoooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Edvigeeeee!!!
      Io l'ovetto sbattuto lo do ai miei figli (quando ho le uova fresche) e funziona davvero: il mese scorso avevano la gara di nuoto e per colazione gli ho fatto 2 belle ovette con lo zucchero e il cacao...sono andati come treni!!!!

      Elimina
  5. Edvy...mia mamma il Vov lo fa da millenni e non ha il Bimby....e le viene nà meraviglia!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mandami la ricetta per quest'inverno ciaoooo

      Elimina